DSCN34481

Museo del Magma a Follonica

Una grande opera di archeologia industriale!
Un museo dinamico e divertente, multimediale ed interattivo e interessantissimo che racconta Follonica e la vita nella fonderia.

Inaugurato a Luglio del 2013 e ospitato nei restaurati spazi del Forno San Ferdinando, l’edificio più antico della città, il museo del Magma è una scatola magica dove muri secolari convivono con moderne tecnologie multimediali. Un viaggio virtuale nel tempo e nello spazio alla scoperta della culla della siderurgia italiana, in uno straordinario monumento di archeologia industriale. Innovativa l’idea di recuperare una parte dell’ex complesso ILVA di Follonica per adibirlo a museo della siderurgia, attività che ha rappresentato per molti secoli una fonte di importante reddito per la zona.
La storia della fonderia è contestualizzata sia con la storia del luogo sia con lo stato delle conoscenze tecniche di allora. Si intrecciano storie di vita e pezzi da esposizione; cataloghi multimediali sulla produzione, manufatti in ghisa e stampi in legno; abilità artigianali e riproduzioni multimediali, il tutto pervaso da un ‘atmosfera noir.

BO2O26mCcAAHNtd

Il museo del Magma è ambientato su 3 piani. Il primo piano si visita in senso orario e si parla dell’ARTE DELLA GHISA, vi potrete trovare tutte le opere fatte con ghisa nelle fonderie follonichesi, veri capolavori (nell’immagine sopra Delfini in Ghisa fusi nel 2013 presso la Fonderia Gelli di Collesalvetti). Al secondo piano vi è la STORIA dunque una panormica della zona dagli etruschi ai primi del novecento. A questo piano vi sono delle cose interessantissime, ma due più di tutti: nella seconda stanzetta vi è un’intervista ad un follonichese che faceva il carbonaio (un qualcosa di emozionante e toccante), nella terza sala invece una scrivania con alcuni fascicoli con nomi di storici follonichesi- come Gigi Saragosa detto Gigi del Golfo- , prendendo quei faldoni e appoggiandoli nel mezzo della scrivania parte un video che narra la storia dei personaggi scelti…bello anche il viaggio del responsabile delle fonderie. Ultimo piano si scende sottoterra. Questo è il piano dedicato alla Fonderia e a Follonica vecchia dove si trovano i video che riportano i racconti degli anziani che un tempo svolgevano mestieri artigianali legati a questo prodotto, come i carbonai. Suggestivo è quando suona la sirena e parte con i proiettori la rievocazione della colata dell’altoforno.

Presso il nostro AGRITURISMO fattoria maremmana troverai tutte le informazioni necessarie per la tua visita in maremma. Un info-point gestito dalle esperienze dei cittadini della zona.

Contattaci al 338.3990737